L’attacco missilistico degli USA alla Siria è imperdonabile

Rodong 11 aprile 2017
L’amministrazione Trump il 7 aprile effettuava un massiccia attacco missilistico su una base aerea dell’Aeronautica dell’esercito siriano con il pretesto che avesse ucciso dei civili utilizzando armi chimiche. Un portavoce del Ministero degli Esteri della Corea democratica, in una dichiarazione dell’8 aprile, dichiarava che tale atto di aggressione a uno Stato sovrano non può essere tollerato. Con l’ultimo attacco militare degli Stati Uniti contro la Siria, il mondo vede chiaramente chi disturba e demolisce la pace, dice la nota, aggiungendo: “Le successive amministrazioni USA hanno perpetrato attacchi solo a quei Paesi che non hanno le atomiche, autodefinendosi superpotenza, e lo stesso vale per l’amministrazione Trump”.
Alcune forze hanno gridato che il recente attacco militare degli Stati Uniti alla Siria è un “avvertimento” alla Corea democratica, ma questa non è spaventata da tale minaccia. Ciò che è successo in Siria, ancora una volta insegna una lezione amara, nessuno dovrebbe illudersi sugli imperialisti e ci si può difendere dall’aggressione imperialista solo quando si ha una propria forza. La nostra forza militare è enorme imperniata nella forza nucleare quale preziosa spada della giustizia che sventa le svergognate, prepotenti e arbitrarie pratiche ed aggressività degli Stati Uniti, proteggendo la sovranità del Paese e il diritto della nazione all’esistenza.
La realtà di oggi dimostra che qualsiasi aggressione va contrastata solo con la forza e che la scelta della Corea democratica è del tutto appropriata rafforzando notevolmente la propria forza nucleare. La Corea democratica aumenterà ad ogni modo la capacità militare di auto-difesa affrontando gli Stati Uniti su ogni sconsiderata mossa bellicista e difendendosi con la propria forza.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
SitoAuroraAuroraSito

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...