La Corea democratica afferma il bisogno di armi nucleari per contenere la minaccia nucleare degli USA

Sputnik 31/05/20150418-north-korea-missile-food-aid-deal_full_600L’arsenale nucleare della Corea democratica è un mezzo per impedire la guerra con gli Stati Uniti e contenerne la minaccia nucleare e l’aggressione militare data la reciproca sfiducia, dice il Ministero degli Esteri della Corea democratica. “L’arsenale nucleare della Corea democratica è una forza difensiva necessaria per contenere la minaccia nucleare e l’aggressione militare degli Stati Uniti che il nostro Paese sperimenta continuamente“, riportava la Korean Central News Agency citando un comunicato del Ministero degli Esteri. Pyongyang ritiene che Washington sia sincera nei preparativi di guerra contro la Corea democratica, come ha dimostrato preparando il dispiegamento del sistema di difesa aerea avanzato Terminal High-Altitude Area Defense (THAAD), nella penisola coreana. Le autorità nordcoreane hanno confutato le affermazioni di Washington secondo cui Pyongyang si rifiuta di partecipare ai negoziati sul suo programma nucleare. Il Ministero degli Esteri ritiene che gli Stati Uniti impediscano il dialogo proponendo numerose condizioni. Il Ministero degli Esteri aggiunge che Washington non ha alcun diritto di criticare Pyongyang per voler incrementare il proprio potenziale militare di autodifesa. I massimi inviati di Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone hanno deciso di aumentare la pressione sulla Corea democratica ed esortare il Paese ad avviare seri negoziati sul suo programma di armamento nucleare in espansione. L’incontro a Seoul segue l’affermazione della Corea democratica di aver testato un nuovo missile da un sottomarino e di aver costruito una testata nucleare abbastanza piccola da essere montata su un missile a lungo raggio. Un rappresentante della Commissione Nazionale della Difesa del Paese ha detto che la RPDC ha armamenti “densi e molteplici” e che “nessuno può impedire alla Corea democratica di difendersi con l’aiuto del suo arsenale nucleare“.
I mass media avevano riferito che gli Stati Uniti cinque anni prima avevano cercato di diffondere una versione del virus informatico Stuxnet per attaccare il programma nucleare della Corea democratica, fallendo. L’operazione fu avviata assieme all’ormai famoso attacco Stuxnet che sabotò il programma nucleare iraniano nel 2009 e 2010, distruggendo un migliaio di centrifughe per l’arricchimento dell’uranio. L’attacco contro l’Iran sarebbe stata un’operazione congiunta delle forze israeliane e statunitensi. Secondo una fonte dell’intelligence degli Stati Uniti, gli sviluppatori di Stuxnet produssero un virus che si sarebbe attivato incontrando impostazioni in coreano su una macchina infettata. Gli agenti degli Stati Uniti, tuttavia, non poterono accedere alle macchine che gestivano il programma nucleare di Pyongyang, secondo un’altra fonte, un ex-alto funzionario dell’intelligence informato del programma.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
SitoAurora  – AuroraSito

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...