Stati Uniti: la Corea democratica ha testate nucleari per missili intercontinentali

Sputnik 09/04/2015

L’intelligence degli Stati Uniti crede che la Corea democratica abbia miniaturizzato un’arma nucleare da poter montare su un missile intercontinentale, secondo il capo del Comando di Difesa Aerospaziale del Nord America.62760530-600x400Il comunicato dell’ammiraglio Bill Gortney durante un briefing del Pentagono riflette un’ipotesi già largamente diffusa secondo cui il Paese peninsulare cerca di sviluppare la tecnologia per mettere una testata nucleare sul missile balistico intercontinentale KN-08. “La nostra valutazione è che ha la capacità di dotare di un ordigno nucleare un KN-08 e lanciarlo sulla patria“, ha detto Gortney. “Questo è il nostro pensiero e la nostra valutazione del processo. Non abbiamo visto testare il KN-08 e ancora aspettiamo che lo facciano, ma non significa necessariamente che non lo lanceranno prima di testarlo“, ha aggiunto. La Corea democratica ha condotto tre test nucleari dal 2006, nessuno con il KN-08. Ma anche senza il test del KN-08 nucleare, Gortney ha detto che sarebbe “prudente” prevederne la minaccia. Gortney aveva detto che se la Corea democratica dovesse lanciare un missile contro gli Stati Uniti, “Sono sicuro che sapremo abbatterlo“. Ciò contrasta con la testimonianza a un’audizione al Congresso del mese scorso, quando disse che la mobilità del KN-08 “complicherà la nostra capacità di allarme e difesa contro un attacco”.
Jeffrey Lewis, direttore del Programma di non proliferazione nell’Est asiatico presso il James Martin Center for Nonproliferation Studies, ha dichiarato a Difense news che se è possibile dotare un KN-08 di una testata nucleare, è molto più difficile lanciarla sul bersaglio. “Non è che difficile compattarla“, ha detto Lewis, “ma incontrerebbe problemi di affidabilità, soprattutto se messa su un ICBM“. L’osservazione di Gortney avviene mentre il segretario della Difesa Ashton Carter prevede di visitare Seoul per colloqui sui modi per rafforzare la deterrenza contro la Corea democratica. Tali colloqui, secondo Carter, “rafforzano la deterrenza e migliorano la capacità della penisola di contrastare una sempre più pericolosa e provocatrice Corea democratica“.
Dopo l’ultimo test nucleare nel 2013, la Corea democratica ha affermato di poter colpire gli Stati Uniti con missili a testata nucleare, anche sfidando le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sui test di lancio dei missili balistici.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
SitoAuroraAuroraSito

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...