La Corea democratica avvia un nuovo impianto di arricchimento dell’uranio

TASS 5 novembre 20141068461La Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC) avvia un nuovo impianto di arricchimento dell’uranio raddoppiando così la capacità di produzione di combustibile nucleare per bombe atomiche, secondo il quotidiano JoonAng Ilbo che cita un alto funzionario della Corea del Sud.
Secondo il quotidiano, la nuova struttura che produce uranio militare si trova nel complesso nucleare di Yongbyon, al centro del programma nucleare della Corea democratica. “Nel 2012, il Nord ha iniziato la costruzione di un nuovo impianto accanto al vecchio impianto, lungo circa 120 metri e largo 15 metri“, il quotidiano citava la fonte che si occupa dell’intelligence sulla Corea democratica. “La nuova struttura ha circa la stessa dimensione di quella vecchia“, ha detto la fonte. “Di recente è stata completata la costruzione e avviato il funzionamento“. Secondo il quotidiano, il nuovo impianto di arricchimento dell’uranio costruito accanto alla struttura precedente, nel 2010 fu mostrata a uno scienziato degli Stati Uniti. L’ex direttore del Los Alamos National Laboratory, Siegfried S. Hecker, fu invitato nel 2010 a visitare la struttura di Yongbyon, dove ha visto circa 2000 centrifughe a gas destinate all’arricchimento dell’uranio. JoonAng Ilbo ha riferito che le telecamere a infrarossi utilizzate dai servizi d’intelligence di Corea del Sud e Stati Uniti hanno rilevato l’emissione di calore dalle centrifughe installate nel nuovo impianto di arricchimento dell’uranio, indicando che l’impianto è stato avviato. “Dobbiamo controllare ancora per vedere se il nuovo impianto effettivamente ha avviato la produzione di materiali per armi, ma è la nostra valutazione è che sia in funzione“, ha detto la fonte.
Il nuovo impianto ha circa le stesse dimensioni di quello precedente e, secondo la fonte, vanta fino a 2000 centrifughe a gas. A metà ottobre il Comitato Nazionale per la Pace della Corea democratica dichiarava che il Paese avrebbe potenziato la propria deterrenza nucleare e mantenuto uno stretto controllo sulle politiche degli Stati Uniti. La dichiarazione seguiva la pubblicazione delle memorie da Leon Panetta, in cui l’ex capo del Pentagono riconosce che gli Stati Uniti avrebbero usato armi nucleari contro la Corea democratica nel 2010-2011, in caso di aggravarsi della situazione nella penisola di Corea. Secondo la dichiarazione, Panetta “per la prima volta riconosceva l’esistenza di un piano che prevede l’uso di armi nucleari nella penisola”, confermando così la natura aggressiva della politica degli Stati Uniti. Il Comitato ha detto che crede che con il pretesto della crescente minaccia militare della Corea democratica, Washington “cerca d’impedire il miglioramento delle relazioni inter-coreane, avendo una scusa per i suoi piani per schierare complessi mobili della difesa aerea THAAD in Corea del Sud e prepararsi completamente alla guerra nucleare“. La dichiarazione di Pyongyang afferma anche di ritenere che “il governo della RPDC ha preso una decisione molto ragionevole creando armi nucleari per l’autodifesa del Paese“.
Stati Uniti e Corea democratica non hanno relazioni diplomatiche. Gli interessi di Washington a Pyongyang sono rappresentati dall’ambasciata della Svezia. La guerra di Corea del 1950-1953 si concluse con un armistizio. Formalmente, Stati Uniti e Corea democratica sono in stato di guerra e le tensioni politiche rimangono elevate.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
SitoAurora  – AuroraSito

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...