Secondo un generale statunitense, la Corea democratica può produrre testate nucleari per missili balistici

RIA Novosti, 25/10/2014

_57435956_north_korea_ranges_624La Corea democratica dispone della tecnologia che permette al Paese di produrre testate nucleari miniaturizzate che potrebbero essere montate su missili a lungo raggio, aumentandone in modo significativo le capacità militari, riporta il Wall Street Journal, citando il Generale Curtis M. Scaparrotti dell’US Army, a capo del Comando Forze Combinate RoK-USA. “Personalmente penso che certamente hanno tratto esperienza in passato“, ha dichiarato Scaparrotti nel corso di una conferenza stampa presso il dipartimento della Difesa statunitense, citato dall’Associated Press. “Hanno avuto i contatti giusti, e quindi credo che abbiano la capacità di avere un ordigno miniaturizzato a questo punto, e la tecnologia per un possibile vettore di ciò che dicono di possedere“. Scaparrotti aggiungeva che da comandante non può “permettersi il lusso di credere che forse non ce l’abbiano“. La Corea democratica avrebbe ottenuto la tecnologia da Iran e Pakistan, afferma Scaparrotti, parlando dopo la riunione consultiva di sicurezza e militare a Washington DC. “Il Generale Scaparrotti ha detto che crede abbia la capacità di miniaturizzare“, ha sottolineato il Contrammiraglio John Kirby, addetto stampa del Pentagono. “Non è la stessa cosa che dire che ha la capacità di montare, testare e lanciare un’arma nucleare con un ICBM“.
Finora, non ci sono rapporti documentati su test riusciti del missile balistico intercontinentale della Corea democratica, noto negli Stati Uniti come KN-08. Anche se Pyongyang ha illustrato dei missili balistici intercontinentali alla parata militare nel 2012, gli esperti hanno espresso dubbi sulla operatività dei missili. “Qualcosa di così complesso, senza la fase dei test, ha una probabilità che sia efficace maledettamente scarsa“, ha detto il generale dell’esercito. Il generale dell’US Army ha anche criticato la leadership della Corea democratica per voler sviluppare capacità militari invece di concentrarsi sul miglioramento della vita della popolazione. Le capacità militari della Corea democratica “riguarda diverse centinaia di missili balistici, uno dei più grandi arsenali di armi chimiche del mondo, un programma di ricerca sulle armi biologiche e la più grande forza di operazioni speciali del mondo, oltre a una capacità cyber-warfare attiva“, ha aggiunto Scaparrotti, secondo un articolo pubblicato sul sito del Pentagono.
Il programma nucleare della Corea democratica resta un segreto gelosamente custodito, con scarse informazioni disponibili e fonte di grande preoccupazione per la comunità internazionale. Dal 2006, la Corea democratica ha condotto diversi esperimenti sotterranei sostenendo essere bombe nucleari; l’ultima fu effettuata nel febbraio 2013. Il Paese avrebbe 4/6 armi nucleari, ma mancano ancora vettori affidabili.

Traduzione di Alessandro Lattanzio, SitoAuroraAuroraSito

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...