Manovre Seul-Washington: attività aeree senza precedenti della Corea democratica

RIAN 13/03/2013

mig21pfmom9

Sullo sfondo delle annuali esercitazioni militari congiunte tra Corea del Sud e Stati Uniti, l’aviazione nordcoreana mostra attività senza precedenti, riporta l’agenzia di stampa Yonhap. “Lunedi 11 marzo, caccia ed elicotteri della Corea del Nord hanno compiuto circa 700 sortite. Questa attività è senza precedenti“, ha detto all’agenzia una fonte del comando dell’esercito della Corea del sud.
Seoul e Washington hanno iniziato le grandi esercitazioni militari annuali che coinvolgono quasi 10.000 militari sudcoreani e quasi 3.500 soldati statunitensi. Le manovre dureranno fino al 21 marzo. Nel frattempo, le unità delle forze armate dei due Paesi partecipano all’esercitazione Foal Eagle, che ha avuto inizio il 1° marzo e sarà completata il 30 aprile. Le esercitazioni congiunte Corea del Sud – Stati Uniti sono tradizionalmente accompagnate dalle minacce della Corea democratica, che promette ritorsioni in caso di attacco nel suo territorio. Pyongyang ha più volte dichiarato la propria disponibilità, in caso di attacco, ad utilizzare i missili in grado di raggiungere gli Stati Uniti. La Corea democratica ha annunciato che si riservava il diritto di effettuare un attacco nucleare preventivo, se necessario.
Ultimamente, Pyongyang e Seoul hanno fatto una serie di forti dichiarazioni sulla situazione nella penisola coreana. La Corea democratica ha minacciato di annullare l’armistizio della fine della guerra di Corea (1950-1953), se gli Stati Uniti e Seoul continuano le loro manovre congiunte. Seoul ha poi precisato che potrebbe esercitare ritorsioni in caso di aggressione dalla Corea democratica.

Pyongyang ha rotto l’armistizio con Seoul 
RIAN 13/03/2013

6338La Corea democratica ha dichiarato nullo l’armistizio firmato nel 1953, che concludeva la guerra con la Corea del Sud, riferisce l’agenzia sudcoreana Yonhap, facendo riferimento a una dichiarazione del ministero delle Forze Armate nordcoreano. Il dipartimento ha confermato le precedenti informazioni sulla rimozione di Pyongyang dell’accordo di non aggressione con Seoul e ha raccomandato ai “guerrafondai” della Corea del Sud e degli Stati Uniti di tener in conto il fatto che dopo aver denunciato l’armistizio della guerra di Corea (1950-1953), la Corea democratica “non ha ulteriori impegni“. Pyongyang ha detto che intende sviluppare armi nucleari, per resistere alle pressioni degli Stati Uniti e delle altre potenze mondiali.
Lunedì 11 marzo il leader nordcoreano Kim Jong-un ha visitato le postazioni di artiglieria al confine  e ha detto che il suo Paese è pronto a colpire la piccola isola di Baengnyeong della Corea del Sud, trasformandola in un “mare fiamme“. L’8 marzo, Pyongyang ha rinunciato all’accordo di non aggressione e denuclearizzazione comune della penisola coreana. In precedenza, il 6 marzo, Seoul ha detto che vi sarebbero state ritorsioni in caso di attacco dalla Corea democratica.
Tecnicamente, la Corea democratica e la Corea del Sud sono ancora in guerra, il conflitto che li oppose tra il 1950 e il 1953 è stato concluso da un armistizio, non da un trattato di pace.

Traduzione di Alessandro Lattanzio SitoAurora –  AuroraSito

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...