Le relazioni tra la Corea socialista e la Siria di Assad

Leonardo Olivetti Stato e Potenza 15 gennaio, 2012

Il 13 Gennaio, appare su un quotidiano ufficiale del governo della Corea del Nord, il Rodong Sinmun, e sul sito online dell’agenzia governativa di Pyongyang, la Korean Central News Agency, un interessante articolo che illustra le relazione tra il nuovo governo di Kim Jong-un e la Repubblica Araba di Siria. L’articolo riporta una lettera del Presidente siriano Bashar Al-Assad al nuovo Comandante Supremo dell’Esercito Popolare Coreano Kim Jong-un.
Secondo quanto riporta il quotidiano la lettera dice: “Io, in rappresentanza del popolo della Repubblica Araba di Siria e in mio nome, porgo calde congratulazioni a Sua Eccellenza per avere assunto il ruolo di Comandante Supremo dell’Esercito Popolare Coreano, sperando che avrà successo nel suo nobile e responsabile lavoro. La prego di accettare, Sua Eccellenza, i miei migliori auguri di buona salute e felicità e per un grande progresso e una grande prosperità del popolo di Corea, sotto la Sua guida“.
Le solide relazioni tra la Siria e la Corea sono efficienti da tempo, e sono migliorate anche dall’attuale Ministro degli Affari Esteri, Pak Ui-chun, ex-ambasciatore nordcoreano a Damasco. Pak Ui-chun, nominato Ministro degli Affari Esteri nel 1998 dopo la morte del Ministro precedente, Pak Nam-chun, è stato ambasciatore anche in altri paesi arabi, quali Algeria e Libano. Le relazioni sono efficienti da entrambe le parti, poiché la Repubblica Araba di Siria, nonostante ufficialmente riconosca la Corea del Sud, non intraprende nessun tipo di relazioni col Paese, e non ha mai avuto ambasciate sudcoreane a Damasco, così come non ha mai mandato ambasciatori a Seoul. Mentre mantiene saldi i rapporti con il Nord, dato che a Pyongyang l’ambasciata siriana, con a capo Yasser Al-Farra, è tra le più importanti dopo quelle russa e cinese. Dall’altro lato, la Corea del Nord supporta il legittimo governo di Assad dagli attacchi dei terroristi jihadisti, e non riconosce Israele. Già nel Luglio 2011 si è visto un incontro tra un importante dirigente nordcoreano e un rappresentante del governo di Damasco.
Il 14 Luglio 2011, Yang Hyong-sop, vice-Presidente del Presidium dell’Assemblea Suprema del Popolo, incontrò Souheil Haidar, uomo d’affari che lavorava ad interim all’ambasciata siriana a Pyongyang, al Mansudae Assembly Hall di Pyongyang. Auspichiamo che le relazioni tra la Repubblica Democratica Popolare di Corea e la Repubblica Araba di Siria possono continuare a rafforzarsi, per mantenere unite le nazioni che rifiutano l’imperialismo e difendono l’indipendenza e la sovranità di ogni Paese.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...